Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Praticò: Coni, Scuola ed Università, insieme affinché lo sport si affronti con metodo e competenza

"L'azione educativa prodotta dalla Scuola Regionale dello Sport sta rendendo il mondo sportivo calabrese sempre più consapevole dell'importanza della formazione professionale come strategia necessaria per migliorare servizi ed azione sportiva sul territorio".

Il presidente del Coni Calabria, Mimmo Praticò, con queste parole, ha introdotto i lavori del Consiglio Direttivo della Scuola Regionale dello Sport, riunitosi a Lamezia Terme, durante il quale sono

stati approvati il Programma dell'attività formativa per l'anno 2012 e due innovative proposte di Protocollo d'Intesa: una da stipulare con l'Università della Magna Grecia di Catanzaro, l'altra con l'Istituto Tecnico Commerciale "Galileo Ferraris" di Reggio Calabria.

"Lo scorso anno, – ha detto Mimmo Praticò – i corsi ed i seminari che abbiamo effettuato, rivolti un po' a tutte quelle che sono le figure che attualmente orbitano nel settore dello sport e delle attività fisiche e motorie, hanno riscosso un notevole successo di adesioni perché ormai, gli sviluppi evolutivi nel nostro settore richiedono, sempre più, metodo e competenza". "Replicheremo quest'anno – ha concluso il presidente – mirando, inoltre, ad interagire con tutte quelle che saranno, in futuro, le figure professionali in Calabria, in modo, così, da coltivare una vera e propria cultura dello sport sul territorio".

Con il "Galileo Ferraris" di Reggio, infatti, la Scuola Regionale dello Sport avvierà, per la prima volta in Calabria, un percorso comune volto a fornire agli alunni che frequentano il corso di indirizzo sportivo, le conoscenze basilari dei rapporti che interagiscono nel mondo dello sport, con l'intento di trasmettere ai partecipanti, cognizione e capacità di analisi strategica, utile per future scelte di studi ed occupazionali. Partendo dall'evoluzione che lo sport ha subito nel tempo fino a giungere ai giorni nostri, il percorso attraverserà elementi normativi che concernono l'attività e, soprattutto, i valori che attraverso lo sport si possono promuovere.

Il "Piano di Offerta Formativa della Scuola dello Sport della Calabria per l'anno 2012", illustrato dal suo Coordinatore didattico-scientifico, Demetrio Albino, comprende una serie di iniziative che abbracciano varie tematiche. Gli interventi spaziano dal progetto di Alfabetizzazione Motoria nella scuola primaria, alla valorizzazione ed al potenziamento dell'attività sportiva delle FSN, DSA ed EPS, approfondendo, anche, argomenti e problematiche relative al mondo della disabilità e del supporto che l'attività sportiva può offrire sul territorio.

Una serie di corsi sarà dedicata alla formazione dei dirigenti sportivi e dei dipendenti amministrativi degli Enti locali che hanno rapporti con il settore. Sarà dato spazio a seminari sull'Ordinamento e la Legislazione sportiva nazionale e regionale ed a convegni sulla gestione di eventi sportivi e sulla gestione e la sicurezza degli impianti sportivi. In programma sono previsti, inoltre, percorsi di formazione ed aggiornamento per Tecnici di base e per Esperti di attività motoria per la terza età. La SRS Coni Calabria offrirà il suo supporto ai corsi di realizzati dalle Federazioni Nazionali, dalle Discipline Associate e dagli Enti di promozione sportiva e stimolerà ulteriormente l'ambiente.

Per l'anno 2012, la Scuola Regionale dello Sport, prevede, inoltre, di avviare alcuni progetti di ricerca in collaborazione con Enti locali, università e scuola, per rilevare, in Calabria, lo stato dell'arte dell'impiantistica sportiva, l'incidenza dell'obesità nella popolazione, le problematiche dell'attività sportiva nell'età adulta e le problematiche dello sport al femminile.

L'attività itinerante della Scuola Regionale dello Sport sul territorio calabrese si svolgerà sulla base di un processo ciclico, le cui fasi fondamentali saranno strutturate in modo sistematico, così da poter costantemente monitorare i risultati ottenuti e valutare il grado di raggiungimento degli obiettivi pianificati.