Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Il torneo di scherma “Trofeo dello Stretto” ha acceso ieri sera  l’Arena “Ciccio Franco. Sono quattro le società che si sono affrontate in due semifinali di spada, per conquistare l’accesso alla finale. Nella prima Platania Scherma Lamezia ha battuto Messina Scherma (45-18). Nella seconda semifinale, il Circolo Scherma Reggio ha superato l’Accademia Reggio Calabria (45-24).

FOTO SCHERMA 1La finale, dunque, ha visto di fronte Platania Scherma Lamezia, con gli spadisti, Roberto Paone, Mattia Angotti, Raffaele Perri,  contro il Circolo Scherma Reggio, Michele Scappatura, Tito Solendo, Federico Rertez e la riserva Luca Rullo. 

La serata era iniziata con un incontro sperimentale tra un’atleta non vedente, Giusy Albano, e Michele Scappatura del Circolo Scherma Reggio, che ha gareggiato bendato.

 

Contemporaneamente, in un’altra pedana, le ragazze hanno dato vita ad una dimostrazione di fioretto femminile individuale.