Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Si è svolta, nella sala Giuditta Levato del Consiglio regionale della Calabria, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2013 dei “Giochi del Mare”.

L’evento, organizzato dalla FIBa, si svolgerà dal 4 al 9 giugno nei territori di Scilla, Praia a Mare e Reggio Calabria.

Oltre il patrocinio di queste tre amministrazioni comunali, la manifestazione vanta la fattiva collaborazione della Regione Calabria e il contributo per l’organizzazione della Guardia Costiera e del Coni Calabria.

«I giochi del mare – ha dichiarato il presidente del Coni regionale Mimmo Praticò -  sono un’occasione di rilancio non solo territoriale ma dello sport in generale. Un appuntamento che vedrà l’unione di cultura, turismo e sport sullo sfondo magnifico della Calabria».

Fra le varie iniziative che comporranno il ricco programma, la città dello stretto ospiterà, dal 4 al 6 giugno per la prima volta in assoluto, le finali nazionali di quattro discipline dei giochi sportivi studenteschi, nello specifico : vela, tiro con l’arco, badminton e hockey su prato.

«La presenza in città – continua Praticò – di circa 800 giovani tra i 12 e i 18 anni provenienti da ogni parte d’Italia, è un’opportunità favolosa per incentivare relazioni, scambi culturali e veicolare in maniera più incisiva i valori sani dello sport. Il Coni Calabria su questo versante si spende ogni giorno e, in questo caso, metterà a disposizione dell’organizzazione tutti i suoi dirigenti e tutti i suoi collaboratori per la buona riuscita della manifestazione».

Quest’ultima registra tanti altri eventi collaterali come la tre giorni (dal 4 al 6 giugno) di “Cinemarena” organizzata dalla Fondazione Calabria Film Commission che vedrà l’arena Ciccio Franco di Reggio Calabria palcoscenico di iniziative legate al mondo cinematografico made in Calabria e la presenza di autorevoli personalità come il produttore Fulvio Lucisano; e la giornata del 7 giugno con la consegna della bandiera di Reggio “Città Europea dello Sport 2013” e un confronto sullo sport ideale, quello che tutti vorremmo, con la presenza straordinaria del Presidente nazionale del Coni Giovanni Malagò.

«Lo sport  - ha proseguito Praticò - è strumento di formazione sana dei giovani ed integrazione sociale, è volano di crescita culturale, è terreno fertile di confronto, è un insieme di dottrine che i soli libri non possono insegnare. La presenza del Presedente Malagò nella nostra città sarà occasione importante di dialogo e di esame per il Coni regionale e per le anime che lo costituiscono, ma anche esame della città della Fata Morgana, che si candida a location di futuri impegni agonistici di caratura nazionale».

Prima di concludere il suo intervento Mimmo Praticò ha voluto sottolineare l’attenzione dimostrata ai diversamente abili che saranno coinvolti durante tutta la manifestazione con eventi a loro dedicati e la presenza di campioni nazionali come Oscar De Pellegrin e Giusy Versace.

Solidarietà che i “Giochi del Mare” estendono anche ad Actionaid con la quale l’organizzazione dell’evento (rappresentata da Gianfranco Briani) ha siglato un partenariato sotto la convinzione che lo sport sia veicolo per coinvolgere tutti nella lotta per un mondo migliore.

Alla conferenza stampa erano presenti tutti gli esponenti dei soggetti coinvolti tra cui il Governatore della Calabria Giuseppe Scopelliti.

«Tale evento – dichiara il Presidente della Regione – che darà lustro all’intera regione, è frutto di un lavoro di squadra ed è questo il dato fondamentale. Aver messo in piedi una manifestazione di tale levatura è stato un lavoro faticoso che ha registrato la partecipazione di varie realtà della società. La Regione dal canto suo ha investito su i “Giochi del Mare” ritenendoli fondamentali in ottica sociale e turistica. Ad oggi, per tale evento, sono già stati prenotati oltre 1500 pernottamenti; dato importante che rivela un sano movimento economico del territorio. Un evento di tale caratura, che ospita tra le altre cose le finali dei giochi studenteschi, rianima una regione, rianima l’economia interna e pone l’accento sulle caratteristiche paesaggistiche del nostro territorio. L’eccellenza del nostro mare potrà essere vissuta appieno dagli atleti, e dal loro seguito, che giungeranno in Calabria. Noi siamo pronti  - conclude - ad ospitarli nel migliore dei modi».