Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

Giriamo e pubblichiamo la nota della FIJLKAM Calabria.

Sabato 6 Aprile al PalaFijlkam di Ostia si è svolto il Campionato Italiano di lotta s.l. riservato ai Cadetti, la gara ha registrato la presenza di 157 atleti in rappresentanza di 40 società e si sono combattuti in quattro materassine.

BellantonioNon si fermano i successi in Campo Nazionale per i ragazzi della Fortitudo 1903 del Prof. Giuseppe Pellicone, Domenico Bellantonio alla sua prima gara in campo Nazionale si è laureato Campione Italiano nella  categoria 100Kg, l’atleta 17 anni  dotato di un fisico possente, da poco ha iniziato a praticare  questa disciplina, sin da subito  ha dimostrato di avere delle doti  e delle  qualità di un vero  lottatore, costante e determinato a svolgere gli allenamenti in palestra sotto le  direttive tecniche del Maestro dello Sport Saverio Neri e del suo staff tecnico Maestro Demetrio Condo’ e dagli allenatori Paolo e Carmelo Rogolino. Nella gara esordisce senza indugi di emotività, con determinazione supera il primo incontro con Mattaliano (Pa), si aggiudica il secondo ed il terzo incontro per atterramento rispettivamente contro Di Pace e Stancanelli, entrambi Palermitani, nella  finale dimostra di essere il piu’ forte della categoria superando sempre per schiena Giunta Carlo (FF.00 Roma) (quest’ultimo è il  figlio dell’Olimpionico Giuseppe) il Neo Campione Italiano Bellantonio esulta l’ultima e meritata vittoria  con un urlo di gioia, adesso per lui  si aspetta una convocazione in Nazionale.

Nella medesima gara è da ritenersi un risultato positivo la prestazione di Mirko Chirico nei 58kg, 17 in  categoria, ha iniziato bene vincendo il primo incontro ai punti contro Godino Luca (To)  viene superato il secondo contro D’Amico (Pa), che poi non viene ripescato e quindi si ferma al 10 posto.

Ad assistere i ragazzi in gara il Tecnico Giovanni Rogolino, questi da poco ha avuto un incarico prestigioso dalla Federazione Nazionale di Lotta lo ha designato quale Collaboratore Nazionale del settore Giovanile.