Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 

A poche settimane dalla riconferma alla presidenza regionale del Coni, Mimmo Praticò è stato accolto dal presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio  e dall’assessore allo Sport, Turismo e Spettacolo, Pietro Lecce, presso il palazzo dell’amministrazione provinciale, nell’ambito di un incontro fortemente voluto per fare il punto della situazione sullo sport cosentino e per rinnovare l’impegno congiunto ad un’azione sinergica tra istituzionali locali e Coni.

DSCN1726 1L’incontro (al quale hanno partecipato anche Pino Abate, già delegato provinciale del Coni di Cosenza ed appena eletto in qualità di rappresentante dell’Area Sud nel Consiglio Nazionale del Coni,  il vicepresidente vicario Coni Calabria, Vincenzo Perri, i componenti della giunta regionale del Coni ed alcuni delegati provinciali), si è aperto con l’intervento dell’assessore, Pietro Lecce, che da subito ha voluto rimarcare il grande attivismo dell’istituzione provinciale cosentina in materia di sport negli ultimi anni “che hanno visto il nostro ente protagonista sul territorio di azioni e progetti che hanno sempre avuto quali obiettivi prioritari la crescita, l’educazione e la formazione dei giovani improntate ai sani valori dell’attività sportiva”.

Concetti ripresi dallo stesso presidente Oliverio il quale ha posto l’accento sui “brillanti risultati ottenuti dalla provincia cosentina, soprattutto in tema di impiantisca sportiva con la messa in sicurezza di numerose strutture fatiscenti, la realizzazione di nuovi impianti e la creazione di un circolo virtuoso con le istituzioni scolastiche, al fine dell’utilizzo delle palestre nelle ore extracurriculari”. Oliverio inoltre, ha evidenziato “l’importanza strategica dei componenti della giunta regionale del Coni nel fungere da anello di congiunzione fra i vari enti locali perché – a suo parere – nel passato recente proprio la mancanza di coordinamento fra le istituzioni politiche locali, spesso caratterizzate da inutili e sterili campanilismi, ha provocato lo spreco di preziosissime risorse economiche. Il presidente della Provincia di Cosenza ha poi auspicato il consolidamento dei rapporti di collaborazione fra l’istituzione da lui rappresentata e il Coni per il raggiungimento di obiettivi sempre più ambiziosi”.

Dal canto suo il presidente del Coni Calabria, nel congratularsi per gli importanti obiettivi conseguiti dall’amministrazione guidata da Oliverio, si è detto “sempre più convinto che le politiche a sostegno dello sport abbiano assunto in questi ultimi anni un ruolo centrale sotto il profilo sociale, specie in un contesto caratterizzato da una grave crisi di valori etici e morali”. Il presidente Praticò inoltre, ha manifestato “la necessità di realizzare un’azione congiunta tra istituzioni scolastiche, strutture regionali e provinciali del Coni e istituzioni politiche locali che, seguendo l’esempio rappresentato dalla provincia cosentina – ha ribadito il presidente del Coni - dovrebbero avere una maggiore attenzione nei confronti della materia sportiva”. Praticò infine, ha confermato “il massimo impegno da parte del Coni regionale al servizio delle federazioni e delle società sportive, sulla scia della stessa linea di condotta che in questi anni ci ha visto sempre andare al di là di ogni forma di personalismo”.