Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

 sara3

 

La finale dei campionati italiani di tiro a segno svoltasi al poligono di Bologna dal 25 al 29 luglio 2018 ha visto protagonista la Calabria con i suoi atleti di punta.

L’eccezionale numero di ammissioni che ha interessato le sezioni di Reggio Calabria, Palmi, Catanzaro, Condofuri, Cosenza e Roccella Jonica ha premiato l’impegno di dirigenti, tecnici ed atleti.

Il primo giorno Sara Costantino, della sezione di Reggio Calabria ha conquistato due medaglie d’oro in pistola 10 metri donne, riconfermandosi per la terza volte consecutiva Campionessa Italiana Assoluta ed ovviamente prima classificata in fascia A.

Nei giorni successivi:

in Pistola Sportiva Donne a 25 metri, Sara Costantino della sezione di Reggio Calabria ha conquistato l’oro in fascia A.
in Pistola Standard Juniores Uomini a 25 metri, Massimo Spinella della sezione di Reggio Calabria ha conquistato l’oro assoluto e l’oro di categoria
in Pistola Sportiva Juniores Uomini a 25 metri, Massimo Spinella della sezione di Reggio Calabria ha conquistato l’oro di categoria e l’argento assoluto
in Pistola Automatica Juniores Uomini a 25 metri, Alex Nanchi della sezione di Palmi ha conquistato l’oro assoluto e l’argento di categoria
in Pistola Automatica Juniores Uomini a 25 metri, Massimo Spinella della sezione di Reggio Calabria ha conquistato l’oro di categoria e l’argento assoluto
in Carabina Sportiva 3 posizioni a 50 metri, Dominga Spanti della sezione di Condofuri ha conquistato l’oro di fascia B
in Carabina Sportiva 3 posizioni a 50 metri, Berenice Maria Antonietta Maiello della sezione di Condofuri ha conquistato l’argento di fascia B
in Carabina Sportiva a terra 50 metri, Berenice Maria Antonietta Maiello della sezione di Condofuri ha conquistato l’argento di fascia B
in Pistola di Automatica Uomini a 25 metri, Davide Rovere della sezione di Palmi ha conquistato il bronzo di fascia Super A
La squadra di Pistola Automatica Juniores uomini della sezione di Reggio Calabria composta dagli atleti Massimo Spinella, Emmanuele Gatto ed Antonio Nicolò ha conquistato l’oro
La squadra di Pistola Standard Juniores uomini della sezione di Reggio Calabria composta dagli atleti Massimo Spinella, Emmanuele Gatto ed Antonio Nicolò ha conquistato l’argento
La squadra di Pistola Sportiva Juniores uomini della sezione di Reggio Calabria composta dagli atleti Massimo Spinella, Emmanuele Gatto ed Antonio Nicolò ha conquistato l’argento

Con 15 medaglie individuali e 9 di squadra quest’anno abbiamo superato il già eccellente 2017 confermando un trend di crescita non solo in termini quantitativi di ammissioni ma anche e soprattutto di qualità nelle prestazioni.

Sara Costantino (nella foto) dopo aver effettuato un eccellente risultato tecnico ha condotto la finale di pistola a 10 metri con grande freddezza, riuscendo a battere le altre concorrenti appartenenti alla squadra azzurra, regalando a tutti una grande emozione nel vederla riaffermare per il terzo anno consecutivo campionessa assoluta italiana. Sara ha già ricevuto la medaglia di bronzo CONI lo scorso anno per il titolo assoluto del 2016 e quest’anno riceverà nuovamente il riconoscimento per il titolo del 2017.

Altra grande emozione è stata la gara di Pistola Automatica Juniores Uomini a 25 metri dove nelle prime quattro posizioni si sono classificati 3 calabresi: 1° Massimo Spinella, 2° Alex Nanchi e 4° Emmanuele Gatto. Alla finale di questa specialità sono stati ammessi i primi sei atleti italiani (di cui tre calabresi); dopo le prime serie di spareggio viene eliminato il nostro Emmanuele Gatto ma con grande determinazione la sfida continua finché non restano solo tre atleti a contendersi il podio (di cui due calabresi) e vede Alex Nanchi irraggiungibile con 13 inner, Vito Traetta della sezione di Altamura con 9 e Massimo Spinella con 8, ed è nella penultima serie che Traetta fa un solo inner andando a 10 e Spinella lo sorpassa con tre chiudendo ad 11 inner conquistando al medaglia di argento. L’ultimo spareggio tra i due calabresi si è tenuto solo per formalità perché il vantaggio accumulato da Nanchi dava a lui la vittoria matematica con 17 inner a 14.

Va detto che tutti gli atleti del podio sono azzurri ed il poligono di Reggio Calabria nell’ultimo anno è stato utilizzato dai tecnici della nazionale per lo svolgimento di stage di Pistola Automatica, arma olimpica su cui sta investendo la federazione per la ricerca e la formazione di giovani talenti.

La squadra calabrese del TSN di Reggio Calabria ha primeggiato in tutte le specialità a 25 metri dimostrando una superiorità tecnica a livello italiano.

Il Presidente del Comitato UITS Calabria

Luigi Tripodi