Ultim'ora

Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo. Visualizza la Privacy Policy

Approvo

IMG 0488                                      IMG 0489

Si è tenuto venerdì 16 febbraio 2018, presso il salone del CONI Point di Reggio Calabria, il primo incontro organizzato dal C.R. CONI Calabria, tra la Curia Arcivescovile di RC e gli Enti di Promozione Sportiva.

Un appuntamento dalle enormi potenzialità in termini di promozione sportiva e veicolazione dei valori civilistici per le giovani generazioni che verranno coinvolte in una serie di attività frutto di collaborazione e unità d’intenti tra la Curia e gli E.P.S., in cui il C.R. CONI Calabria ricoprirà il ruolo di mediatore.

Unire le forze al fine di incentivare la promozione dello Sport su tutta la provincia di Reggio Calabria per ampliare il raggio d’azione su tutto il territorio calabrese è il pensiero del Presidente Maurizio Condipodero il quale, nell’apertura dell’incontro, rimarca a più riprese l’importanza di non viaggiare da soli in un percorso sì tortuoso ma dal traguardo meraviglioso.

Don Nuccio Cannizzaro, Direttore Ufficio Sport e Tempo Libero della Curia di Reggio Calabria - Bova, abbracciandosi al discorso iniziale del Presidente Condipodero, coerentemente sostiene l’importanza di un lavoro a 360 gradi con tutti gli interessati allo sport in chiave cristiana, una sorta di politica sportiva per portare all’interno di questa i valori della cristianità, incentivando gli incontri con i giovani per tentare di fortificarci attraverso coesione e unità d’intenti.

Tra gli obiettivi c’è la voglia di riprogettare un’idea nuova di oratorio per un’attività pastorale - sportiva soprattutto per chi sfortunatamente non vive la possibilità di praticare lo sport nella vita di tutti i giorni.

Concretamente il primo passo di questo nuovo corso si sintetizzerà nella “Pasqua dello Sportivo”, organizzata in data 22 Marzo 2018 in collaborazione con il C.R. CONI Calabria, per offrire un’immagine fresca alla società di ambiti e approcci diversi, unificati dal volere comune di contribuire positivamente all’innalzamento della cultura sportiva calabrese.

La Pasqua dello Sportivo ma anche tante altre attività connesse tra loro che passeranno da una formazione degli operatori pastorali per poter offrire, attraverso piccole nozioni tecniche, un percorso di crescita ai giovani che riusciranno a sposare l’iniziativa.

Sport e Scuola, forse i due contesti più importanti in termini formativi, unendosi attraverso i valori cristiani potrebbero rappresentare una nuova forza, una spinta propulsiva per alimentare i valori sportivi della nostra terra; questa la nuova mission del C.R. CONI Calabria dai nuovi orizzonti.

Si vorrebbe inoltre, attraverso l’educazione di chi vive l’oratorio quotidianamente, provare a sperimentare l’attività sportiva federale, combattendo i disvalori legati al disgregarsi della società, sperimentando il sacrificio nello sport per riportarlo alla vita, tra lavoro, famiglia e relazioni sociali.

Un’ulteriore idea, anch’essa ambiziosa, proposta dal rappresentante degli E.P.S. Giuseppe Melissi è quella di creare un vero e proprio tavolo tecnico per programmare le attività immerse nei valori della Cristianità.

Presenti per l’occasione i rappresentanti: Curia Arcivescovile Clementina Tripodi, AICS Arturo Nastasi e Anna Nastasi, CSI Rocco Sidari e Paolo Cicciù, UISP Giuseppe Marra e Diego Quattrone, ASI Giuseppe Melissi PGS Fabio Sergi, ASC Antonio Eraclini, il Delegato Provinciale di RC Marisa Lanucara, i Fiduciari Locali Papà Salvatore e Pellegrino Domenico.